Home / Bookcity 2021 / La condizione femminile nei primi ‘900 in Lombardia

La condizione femminile nei primi ‘900 in Lombardia

Sabato 20 Novembre alle ore 18.00 in diretta sulla nostra pagina facebook readingwithlove.official e qui nella pagina dedicata all'evento.

La condizione femminile nei primi ‘900 in Lombardia

Le donne nel nord Italia nei primi novecento non avevano una condizione molto differente da quella che hanno ora le donne, per esempio, in Afghanistan. Lavoravano dall’alba a notte fonda nei campi, serve della famiglia e schiave dei mariti, ai quali venivano cedute senza chiedere se erano d’accordo.
Se si ribellavano, venivano etichettate come “isteriche”, cioè con un disturbo psichiatrico dell’umore e rinchiuse in manicomio.
Questo era uno spazio neutrale in cui finirono internate e poi annullate tutte le donne che andarono contro i ruoli tradizionali della famiglia.
Bastava solo andare dal medico e farsi scrivere un certificato dove queste venivano bollate come pericolose per sé e gli altri. Controfirma del parroco del paese, del podestà o del comandante dei Carabinieri.
Il romanzo dell’autrice parla appunto di una questa donne, che venne internata al manicomio San Martino di Como, perché si era innamorata di un uomo “sbagliato”.


RELATORI
CAMILLA MARINONI: Scrive per passione e per lavoro. Appassionata divoratrice di libri. Si occupa di web marketing. Ma ha anche un'altra occupazione: è una consulente di Fiori di Bach. Ha pubblicato per la piattaforma editoriale #readingwithlove, "Il Viaggio" (2020) e “Pazza” (2021)
SUSANNA BARBAGLIA: giornalista e scrittrice, è appassionata di narrativa contemporanea, co-founder e direttore editoriale della piattaforma editoriale online #readingwithlove
ALESSANDRO NODARI: appassionato di letteratura, scrittura e arti visive, è co-founder e graphic editor della piattaforma editoriale online #readingwithlove, di cui cura copertine e booktrailer con lo pseudonimo di Arnaldo Erdassion
ROSELINA SALEMI: giornalista e scrittrice, ha lavorato a "Repubblica", a “La Domenica del Corriere”, a "Il Corriere della Sera" e ha diretto il settimanale "Anna". Con Rizzoli ha pubblicato i saggi, “Sulla pelle delle donne" e “Ragazzi di Palermo”, e due romanzi, "La fontana invisibile" e "Il nome di Marina". Nel 2019 è uscito "Fuoco" (#readingwithlove). Fa parte del gruppo di scrittrici "Donne di Parola". Suoi racconti si trovano in: "Mariti "(Piemme) "Amiche Nemiche" (Giunti) e "Salvataggi," volume edito da Pangea per una raccolta fondi a favore delle donne Afghane. Scrive per quotidiani e settimanali (La Stampa/Repubblica, HTSit, Elle, Effe, IO Donna, Tu Style)
LIBRI DI CUI SI PARLA
Pazza", Camilla Marinoni ed. #readingwithlove (2021)

Rivedi la diretta Facebook!