Pazza

«Smettila di aspettarti troppo dalla vita e accontentati
di quello che arriva. Le signore ricche
possono credere nella felicità, sprofondate nei loro bei divani
comodi sorseggiando vero caffè e
chiacchierando con le amiche. Non è roba per noi.
Siamo nate per sgobbare
dall’alba a notte fonda tra mille patimenti».

Angela l’ho incontrata una volta sola al manicomio di San Martino di Como quando ero bambina. Venne internata in manicomio, perché si era innamorata di un uomo "sbagliato". A causa di questo errore non ne è più uscita. I suoi occhi mi hanno sempre accompagnato, così da adulta ho voluto scoprire la verità su di lei.
Questa è la sua storia, e anche un un po' la mia.

Acquista questo libro: